… un’intenzione positiva!

Che significa?

Significa che:

Ogni persona fa il meglio che può, con quello che è e che ha in un dato momento.

Questo implica che nessuno fa qualcosa per cattiveria. La cattiveria non esiste!

Esiste l’ignoranza.
Se qualcuno si comporta in modo “cattivo” o “sbagliato” è perché ignora qualcosa.

Che cosa? Può ignorare:

  • Cosa a te ferisce o dà fastidio;
  • Gli strumenti di comunicazione efficace;
  • Le conseguenze delle sue azioni;
  • Le scelte alternative che potrebbe fare;
  • L’impatto che hanno le sue parole sugli altri;
  • L’influenza che le sue emozioni hanno sui suoi comportamenti.

Come vedi, i motivi sono tanti, ma la causa di tutti è la stessa: l’ignoranza!

Se una persona ha avuto un comportamento “sbagliato” o “cattivo” è perché, in quel momento, non aveva altra scelta, per mancanza di conoscenza e/o di risorse.

Un esempio concreto.

Non riesco a perdonare mio padre, perché mi sgridava sempre quando ero piccolo.

Sei sicuro che tuo padre è stato cattivo o, piuttosto, non aveva le risorse per comportarsi in modo positivo?

Può darsi che lui stesso non ha avuto una positiva esperienza con i suoi genitori, quindi ha replicato automaticamente il “brutto” che ha visto dai suoi.
Può darsi che non aveva idea di cosa fare di diverso per farti capire qualcosa, senza sgridarti.
Può darsi che non era in grado di gestire le sue emozioni e, quindi, era completamente in preda all’istinto del momento.
Può darsi che non si rendeva conto di quanto le sue parole potessero ferirti

… Può darsi, semplicemente, che fosse ignorante.

L’intenzione dei comportamenti è sempre positiva.
Ad esempio, il padre che sgrida la figlia lo fa perché crede sia l’unico modo per darle un insegnamento.

La persona che fuma ha l’intenzione positiva di rilassarsi.
La persona che mangia troppo può avere l’intenzione positiva di ricercare una soddisfazione che non trova in altre cose…
Etc.

L’intenzione è sempre positiva. Ciò che manca è la conoscenza e la libertà di essere diverso e di fare scelte diverse.

Come dice Bandler:

Se hai una sola scelta, sei fottuto. Se hai 2 scelte, sei un dilemma. Se hai più scelte, sei libero.

Durante i nostri corsi di PNL, dedichiamo molto tempo a questo presupposto perché ti cambia completamente la prospettiva nei confronti degli altri, elimina il giudizio negativo ed evita di farti provare rancore e rabbia nei confronti delle persone, anche e soprattutto di quelle a te care.

Tutti i malesseri, i comportamenti e le scelte negative sono frutto dell’ignoranza. Ecco perché fare formazione, conoscere te stesso e tutte le dinamiche che regolano le emozioni, le relazioni, le scelte e gli obiettivi, ti salva la vita.

Ora che hai fatto tuo questo presupposto, ripensando ad una persona che si è comportata male con te, domandati:

  • Cosa le mancava, in quel momento, per comportarsi in quel modo?
  • Qual era l’intenzione positiva del suo comportamento?

Poniti queste domande, immagina l’esperienza che hai vissuto e sperimenta cos’è cambiato.

Per conoscere i potenti strumenti della PNL che ti aiutano nella comunicazione e nelle relazioni, scopri il corso Basi di PNL!

Ti alleniamo al successo!

Condividi ora!

Powered by themekiller.com