Qualche giorno fa, abbiamo posto questa domanda:

Che differenza c’è tra un evento formativo e la vera formazione?

Ecco le 4 risposte più condivise:

“Un evento si fa in aula, la formazione in campo.”

“Un evento è riconducibile ad un unico incontro conoscitivo/divulgativo. La vera formazione è a breve-lungo periodo e prevede base teorica, attività pratica e confronto.”

“L’evento formativo dà nozioni troppo perfette e poco individualizzate. La vera formazione prevede anche il commettere errori.”

“La differenza sta nel risultato.”

Molto bene! 

Le principali differenze tra un evento formativo e la vera formazione sono collegate a:

TEMPO: l’evento formativo è unico o sporadico. La vera formazione prevede un percorso che ha una continuità nel tempo. La formazione della nostra scuola per diventare un Coach Professionista, ad esempio, ha la durata di 12/18 mesi e prevede, inoltre, l’iscrizione all’European professional Coaching Association al fine di garantire un aggiornamento continuo.

Perché è cosi importante la continuità? Perché gli argomenti e le tecniche per poter essere metabolizzate, richiedono tempo; richiedono impegno costante; richiedono che tu abbia la determinazione e la costanza di immergerti nella crescita personale e di diventare ciò che fai.

NUMERO CHIUSO: mentre l’evento può prevedere anche migliaia di partecipanti, la vera formazione è a numero chiuso.
Perché è così importante che sia a numero chiuso? Perché, tra migliaia di partecipanti, cosa vuoi capire? Cosa fai se hai qualche dubbio o domanda? Il formatore di turno, per ragioni di tempo, non potrà mai rispondere alle domande sollevate da tutti i partecipanti! 
Sappiamo molto bene che, il valore aggiunto dei nostri corsi di formazione, sta proprio nel numero giusto di partecipanti che hanno l’occasione di fare interventi, porre domande, confrontarsi e chiarire tutti i loro dubbi. Hanno l’occasione di sperimentare un coaching-formativo perché i trainer in aula rispondono all’esigenza specifica di ogni persona, in modo personalizzato, apportando esempi concreti ed aiutandola nella risoluzione immediata del suo quesito.

PRATICA: l’evento formativo non include la pratica, la vera formazione sì. Nell’evento formativo puoi fare qualche gioco, puoi condividere abbracci, balli, salti che, senza ombra di dubbio, ti fanno sentire gioioso e super motivato, quasi come se quelle migliaia di persone intorno a te fossero tutte tue amiche, in quel momento… ma non fai una pratica concreta che serve alla tua crescita personale! 

La vera formazione include tanta, tanta pratica necessaria per fare capire la teoria, per farti diventare competente, per testare sulla tua pelle i preziosi strumenti che apprendi, per diventare, realmente, bravo in quello che stai facendo! 

È inutile che conosci a memoria tutti i libri di coaching e di PNL, che sai chi è il coach, cosa fa, quali strumenti utilizza e poi, quando ti trovi davanti ad una persona, “Eeeeeeh….” ti ritrovi a bocca aperta e non sai cosa dirle, cosa fare, da dove iniziare.

PROTAGONISTI: nell’evento formativo, il protagonista principale è il formatore che deve fare la sua performance, deve seguire la sua scaletta e deve tenere alta l’attenzione e l’entusiasmo di centinaia di persone. Nella vera formazione, il protagonista SEI TU! Tutta l’attenzione è rivolta a te e alla tua crescita personale.

Ora che hai capito le differenze, la questione è COSA VUOI TU! 

Se sei curioso di partecipare ad un evento formativo perché sei curioso, perché vuoi divertirti, perché vuoi iniziare a conoscere qualcosa di diverso, perché vuoi vedere dal vivo quel formatore o essere invaso dalla carica di tante persone intorno a te… fai bene ad andare! 

Se, invece, vuoi ottenere risultati concreti, grazie alla formazione, la pratica, i feedback professionali e personalizzati dei formatori, il confronto approfondito con gli altri partecipanti, scegli la vera formazione! Inizia da qui! 

Ti alleniamo al successo!

Condividi ora!

Powered by themekiller.com