Come essere più creativi con la PNL?

Quante volte hai sentito o letto che, nel business, per superare gli ostacoli e avere successo bisogna essere creativi?

Molte!… Infatti ad oggi la creatività rientra tra le 10 soft skills più richieste nel mondo del lavoro entro il 2020, come indicato nel report “The Future of Jobs” del World Economic Forum.

Visto che il 2020 è alle porte, ti starai chiedendo come fare per sviluppare e allenare al meglio questa abilità per farti trovare pronto.

Fortunatamente, da più di 40 anni, la PNL mette a disposizione numerose strategie per portare la mente all’eccellenza, e tra queste ce n’è una utilissima per imparare a stimolare la creatività. Questa è stata creata modellando il personaggio creativo per antonomasia: Walt Disney. Ed è nota proprio con il nome di “Tecnica Walt Disney”.

Ah, se ancora non hai letto l’articolo sul modellamento, lo puoi leggere qui “PNL e modellamento”!

La strategia si basa su TRE SEMPLICI FASI che consistono nel coordinare ed integrare in maniera efficace tre ruoli, ogni volta che hai bisogno di accedere ad uno stato creativo per sviluppare un progetto, fare una scelta o generare nuove idee. 

1. Sognatore

In questa prima fase, mettiti in piedi ben eretto, testa ed occhi rivolti in alto a destra, sorridi e visualizza gli straordinari scenari, dove tutti i progetti sono realizzabili e c’è solo lo spazio per la pura immaginazione. Chiediti:

Che cosa vuoi cambiare?

Che cosa vuoi ottenere?

Che cosa nella tua idea ti stimola e ti ispira?

Se potessi fare ciò che vuoi, che cosa creeresti?

Che cosa significherebbe per te, il tuo team e i tuoi clienti?

2. Critico

In questa seconda fase assumi l’atteggiamento del “bastian contrario”, cambiando anche la tua postura e assumendone una ricurva ed imbronciata, con lo sguardo rivolto in basso. Chiediti:

Cos’ha di diverso questa idea?

Cosa mi impedisce di realizzarla?

È efficace in termine di costi?

Chi sono i nostri concorrenti?

Come reagiranno i nostri clienti?

È il meglio che possiamo fare?

Chi ne sarà influenzato?

3. Realista

Ora, assumi una prospettiva pragmatica immaginando l’attuazione pratica del progetto. Lo scopo è quello di trasformare il sogno in un progetto fattibile da realizzare, tenendo conto delle criticità emerse nella seconda fase. Per pensare come un realista tieni la testa dritta e gli occhi che guardano avanti con una postura simmetrica.

Poniti le seguenti domande e metti per iscritto le tue risposte:

Come posso realizzarlo?

Quale sarà il primo passo?

Di quali risorse ho bisogno?

Quando lo realizzerò?

Sicuramente, ora che hai vissuto ognuna delle tre fasi ed impersonato i diversi ruoli, hai nuove intuizioni che ti ispireranno nuove azioni e renderanno più efficace il tuo pensiero creativo.

Puoi approfondire la Tecnica Walt Disney e fare pratica partecipando al corso PNL PRACTITIONER, il primo passo per apprendere questa e tante altre strategie efficaci della PNL, la scienza dell’eccellenza umana, per ottenere maggiori risultati nel tuo business e nella tua vita.

 

Condividi ora!

Powered by themekiller.com